Colori Sognanti

Home » 2016 » febbraio

Monthly Archives: febbraio 2016

Annunci

HENRI MATISSE: l’intervista perduta

libro9Titolo del libro:                 Henri Matisse: l’intervista perduta
Autore:                               Serge Guilbaut (a cura di)
Casa Editrice:                   Skira
Anno edizione:                   2015
Formato:                             21 x 14,2 cm
Tipo copertina:                   morbida
Numero pagine:                  261
Illustrazioni:                        NO
Prezzo:                                18 €

Nota iniziale: spero di non incorrrere nelle ire della casa editrice se ho riportato alcuni pASsaggi tratti direttamente dal libro al fine di aiutare i lettori a farsi una valida idea dello stesso come se lo sfogliassero in libreria, questo al fine di promuoverlo positivamente senza nessun scopo di lucro. (altro…)

Annunci

I pennelli

I pennelli:
I principali tipi e i tratti ottenibili

 

In questo breve articolo proviamo a parlare dello strumento fondamentale per chi desideri cimentarsi con la pittura ad olio: i pennelli.
Un pennello è formato da manico, ghiera e fibre. La sua scelta è sempre delicata e pone spesso dubbi sul tipo da scegliere.

(altro…)

La tavolozza dei colori

La tavolozza dei colori
articolo2_16

In questo breve articolo proverò a parlarvi della tavolozza dei colori, uno degli strumenti che dovrete utilizzare per cimentarvi con la pittura ad olio.
Ricordo sempre che mi rivolgo non a persone già esperte ma a coloro che sono alle prime armi, fornendo delle informazioni tratte sia da manuali di pittura in mio
possesso sia dalla mia esperienza pratica. Starà poi a voi procedere secondo le vostre esigenze personali e le vostre necessità. (altro…)

Una modifica del cavalletto

suggerimento1_2copiaUN UTILE SUGGERIMENTO SUL CAVALLETTO

 

 

Diversi anni fa ho visitato a Firenze insieme alla mia dolce compagna Fabiana una bellissima mostra incentrata sui pittori impressionisti.
In una sala erano mostrati alcuni “strumenti di lavoro” tipo le cassette originali dei colori o i cavalletti da campo di alcuni maestri. Tra questi ultimi ho notato un utilissimo adattamento che aveva permesso all’artista di avere un piano di appoggio davanti a sè per la tavolozza senza doverla continuamente tenere con il braccio sinistro.
Se come me possiedi un cavalletto da studio in casa o pensi di acquistarlo (è davvero molto comodo) ti mostro come crearti un pianetto dove appoggiare la tela mentre dipingi (io trovo molto comodo ovviamente averla davanti a me e non sul tavolo di fianco).
(altro…)