Colori Sognanti

Home » Suggerimenti sulla pittura ad olio » Tecniche base dell’olio

Category Archives: Tecniche base dell’olio

COME RIPORTARE UNA ZONA DEL DIPINTO ASCIUGATA E OPACA AI GIUSTI VALORI DEL TONO

COME RIPORTARE UNA ZONA DEL DIPINTO ASCIUGATA E OPACA AI GIUSTI VALORI DEL TONO
(rivolto solo ai non esperti)

Se dipingete da un pò di tempo, forse vi sarà capitato di aver dipinto una porzione del quadro con toni scuri o nella gamma dei grigi e dopo alcuni giorni di dover effettuare delle correzioni o miglioramenti nella stessa porzione o in una porzione adiacente non trovandovi più con il rapporto di chiaro scuri che avevavte scelto. Magari avrete notato con fastidio che una zona che eravate sicuri di aver reso con un tono scuro ora sembra più chiara e opaca!
Quante volte anche io nel passato ci sono tornato sopra caparbiamente ridipingendola nuovamente con il tono scuro per poter apportare le modifiche di chiari e scuri!
Questo tende a succedere in con pigmenti scuri composti per esempio da miscele di blu scuri (esempio cobalto e oltremare) e rossi (in particolare quelli scuri), oppure da toni grigi per esempio ottenuti da miscele come la precedente (tecnicamente viola scuri) aggiungendo del giallo (in particolare gialli tenui come il giallo di nichel titanio), oppure mescolanze di terra di cassel con blu.

Con questo tipo di miscele, soprattutto se mantenute poco grasse nell’impasto (nel mio caso diluendole con poco olio di lino) una volta asciugate dopo diversi giorni tendono
ad opacizzare mostrandosi più chiare di quanto in realtà le avete stese. Solo con la verniciatura finale trasparente lucida riassumono i giusti valori tonali e contrasti.

Se però avete bisogno di reintervenire su una porzione di quadro in queste condizioni (già opacizzata) e vi sentite più sicuri nello scegliere i valori scuri coerenti con
quelli già utilizzati, dopo esservi assicurati che una buona zona intorno a quella da redipingere sia asciutta (meglio che siano passati almeno 4-5 giorni per evitare che al momento
del trattamento che sto per illustrarvi asportiate parte del pigmento superficiale) potete procedere così:

1- Versate alcune gocce di olio di lino dal contagocce sulla tavolozza o su una superficie pulita come mostrato in FOTO 1

2- Con della carta assorbente (non carta igienica che può perdere delle fibre nè cotone) tipo quella dei rotoli per la cucina o multiuso tagliata in un piccolo rettangolo piegato in quattro
inumidite la superficie sull’olio di lino come mostrato in FOTO 2 e 3

SONY DSC

3- Nella porzione scelta da ravvivare (finestra scura nella FOTO 4) applicate l’olio di lino appoggiando la carta sulla tela e senza premere troppo con delicati movimenti circolari come mostrato in FOTO 5.

SONY DSC

Ripetete diverse volte il procedimento fino a quando la superficie interessata assume un aspetto tipo “bagnato” e lucido.
Nella FOTO 6 potete vedere per endervi conto della differenza la porzione superiore della finestra scura dove è già stato applicato l’olio di lino e che ora ha riassunto il suo giusto tono scuro (Rosso Cadmio scuro + Blu Oltremare scuro) mentre immediatamente sotto la parte ancora da “bagnare”, più chiara. Spero si noti la differenza.

Altro esempio si può vedere nella FOTO 7 sulle mongolfiere.

Una volta che avete inumidito in questo modo con l’olio di lino l’area interessata ci potete ridipingere, lo strato umido dell’olio di lino vi potrà inoltre aiutare per ad effettuare delle sfumature ed
a fondere il tono correttivo con quello sottostante piuttosto che la superficie fosse asciutta.

COME DIPINGERE UN PAESAGGIO ESTIVO AD OLIO – parte 3

COME DIPINGERE UN PAESAGGIO ESTIVO AD OLIO – parte 3

Proseguiamo a descrivere i passi successivi per la realizzazione del dipinto. Perfezionamento dei toni base del mare e degli alberi.

 

 

 

 

 

 

 

(altro…)

COME DIPINGERE UN PAESAGGIO ESTIVO AD OLIO – parte 2

COME DIPINGERE UN PAESAGGIO ESTIVO AD OLIO
(rivolto solo ai non esperti)

>> PARTE 2

Prima di iniziare a descrivere le prime fasi vi indico in linea di massima il tipo di pennelli e colori che sto utilizzando più di frequente per questo lavoro.

(altro…)

COME DIPINGERE UN PAESAGGIO ESTIVO AD OLIO – parte 1

COME DIPINGERE UN PAESAGGIO ESTIVO AD OLIO
(rivolto solo ai non esperti)

>> PARTE 1

copertina wordpressIn queste puntate proverò a fornire dei suggerimenti ed illustrare le varie fasi di avanzamento di un dipinto ad olio che sto realizzando con l’avvertenza che mi rivolgo ai principianti e che non è detto che il mio modo di procedere sia quello più corretto.

(altro…)